Scuola Doppiaggio Pescara – Professionale

Alcuni Attori doppiati dai nostri Docenti:

Modalità di Accesso

Superamento del provino di ammissione

Selezioni

16 Maggio 2021

Prenotazione al provino e informazioni

Tramite telefono al numero 085 799 60 59 oppure al 348 81 33 081 (Walter Bucciarelli) o chiedi con WhatsApp >>cliccando qui<<

Periodo corso

Posti disponibili per la sessione ottobre 2021/maggio 2022

N. Lezioni

26 lezioni totali distribuite in 13 sabati

Giorno di Lezione

A sabati alterni (n. 2 lezioni ogni sabato di corso)

Orari di Lezione:

una al mattino dalle ore 10:00 alle ore 13:00 ed una al pomeriggio dalle ore 14:00 alle ore 19:00

Materie di Studio

Dizione, Recitazione applicata al Doppiaggio, Doppiaggio, Sync.

Docenti

Doppiaggio e recitazione: Christian Iansante, Alberto Angrisano, Andrea Lavagnino, Davide Marzi, Giorgio Borghetti, Francesco De Francesco, Sara Ricci.

Dizione: Alba Bucciarelli

Guarda le loro biografie

Programma

Le prime 10 lezioni sono di teoria (metodo Strasberg-Stanislavskij) le successive 16 lezioni sono di pratica al microfono con i film da doppiare.

Location

c/o Multiplex Arca in Via Fellini, 2 a Spoltore (PE)

Metodo

Entrare profondamente nello sguardo, nel vissuto, nell’animo di un personaggio è fondamentale per un doppiatore: il movimento di un labbro, di un occhio, di un sopracciglio, un tremolio lievissimo o un tic più marcato, rivelano tutto un mondo interiore, un universo di esperienze, di emozioni, di storie che vivono in un solo gesto e e che devono rivivere in una battuta, una frase o una sola parola.

Ed è per questo che il metodo adottato dell’Accademia del Doppiaggio, nella prima fase del corso si baserà sul metodo Stanislavskij -Strasberg.

Le tecniche teatrali di Konstantin Stanislavskij (un rigoroso approccio psicologico basato sul recupero delle emozioni personali) sono state tradotte da Lee Strasberg in un metodo nato appositamente per il cinema e che ha fatto di lui uno dei più conosciuti coach dell’Actor’s Studio.

Per Strasberg rivivere le emozioni del passato significa esprimerle in ogni minimo gesto, ogni movimento quasi impercettibile, ogni sfumatura espressa dal corpo e dalla voce; il lavoro dell’attore è legato ad un’attenta analisi della psicologia del personaggio e ad una costruzione che si nutre delle esperienze del proprio vissuto. L’approccio di Strasberg è legato soprattutto al corpo, ma il suo metodo è altrettanto valido per l’uso della voce e risulta utilissimo, dunque, proprio nel doppiaggio.

Nella seconda fase le lezioni si trasferiranno in sala di doppiaggio, dove verranno apprese tutte le tecniche del mestiere del doppiatore. Di fronte a leggio, microfono e copione, scorreranno le immagini di film, cartoni animati, documentari, soap e fiction televisive: qui gli allievi si misureranno con l’originale, prestando loro stessi la propria voce agli attori protagonisti dei filmati.

    Richiesta Informazioni