Torneremo presto, andrà tutto bene!

L’Accademia del Doppiaggio, in questi giorni difficili per tutto il Paese, ha preso la decisione di rimandare i nostri corsi in tutte le sedi d’Italia. È una decisione difficile, sia perché dettata da un’emergenza che ormai sta colpendo tutto il mondo, sia perché stare insieme a voi grazie alla grande magia del doppiaggio è una delle parti più belle del nostro lavoro. Avevamo pensato anche di proporre delle lezioni online, come sta avvenendo per scuole e università, ma doppiare non è qualcosa che si può fare da uno schermo di un computer.

Non sappiamo quando torneremo, ma torneremo non appena le autorità ce lo consentiranno. Nel frattempo, studiate, esercitatevi e continuate a prepararvi in base alle indicazioni ricevute dai vostri docenti. Recupereremo tutto in estate, con più incontri e portando a termine ogni corso. Anche se distanti, vi siamo vicini. E ci uniamo al coro che si sente riecheggiare in ogni parte d’Italia: andrà tutto bene!

A presto!

Accademia del Doppiaggio

Ex allievi, Sara Vitagliano in Star Wars: The Clone Wars

Sono diversi gli ex allievi della nostra Accademia che, nel corso degli anni, hanno ottenuto ruoli al doppiaggio di film e telefilm arrivati nel nostro paese. Una di queste, Sara Vitagliano, ha da poco completato il doppiaggio di una serie appartenente a un franchise cinematografico conosciuto in tutto il mondo: Star Wars. Si tratta della settima stagione di The Clone Wars, serie che narra i conflitti tra Repubblica Galattica e Separatisti inserendosi, quindi, tra Episodio II ed Episodio III.

Tra i protagonisti personaggi noti come Anakin Skywalker, Obi-Wan Kenobi, Yoda, Padme Amidala e molti altri visti anche nei film ma in maniera differente: la caratteristica peculiare di The Clone Wars è l’essere animata interamente in CGI.

Sara Vitagliano interpreterà un nuovo personaggio che verrà introdotto proprio in questa settima stagione: Trace Martez. The Clone Wars sarà distribuito sulla piattaforma Disney+ dal 24 marzo. Di seguito il trailer:

Riparte la 10a stagione di The Walking Dead

È cominciata lunedì 24 febbraio la seconda parte della 10a stagione di The Walking Dead, la fortunata serie tv di Robert Kirkman. Come da consuetudine, dopo lo stop a metà stagione si ricomincia con l’episodio 9 che riprende le vicende della guerra ai Sussurratori, il gruppo di nemici che sta mettendo a rischio la vita di Michonne, Carol e Daryl. Con loro anche il perfido Negan, che ha mietuto vittime e che, dopo otto anni di prigionia, è riuscito a fuggire.

The Walking Dead riparte, quindi, col solito cast: Norman Reedus è Daryl, Melissa McBride è Carol, Danai Gurira è Michonne. Tra gli attori principali c’è anche Christian Serratos che interpreta Rosita e che è doppiata da Benedetta Degli Innocenti, ex allieva della nostra Accademia. Impossibile non ricordare il protagonista principale delle stagioni precedenti, Rick Grimes, interpretato da Andrew Lincoln e doppiato da Christian Iansante, un personaggio iconico nella storia delle serie tv americane. Altro personaggio importante apparso nelle stagioni 3-4-5 è Il Governatore, che venne interpretato da David Morrisey e doppiato da Roberto Pedicini.

Narrare un documentario

Se in film, serie televisive, anime e videogiochi la figura del doppiatore è fondamentale al fine di portare nel nostro Paese questi prodotti, la narrazione, invece, diventa importante per un altro tipo di prodotti: i documentari.

Il documentario, dal grande valore educativo e divulgativo, racconta la realtà che ci circonda con immagini e voce. Da quelli naturalistici a quelli storici, passando per quelli scientifici, esistono canali tematici interamente dedicati a questo genere il cui valore artistico è riconosciuto anche a livello mondiale, tanto da meritare premi e riconoscimenti specifici, come l’Oscar al Miglior Documentario.

Narrare un documentario è diverso rispetto al doppiare un film. È, appunto, la narrazione a dover guidare lo spettatore alla comprensione delle immagini, a empatizzare con ciò che viene mostrato a schermo. In questo documentario prodotto da National Geographic, possiamo ascoltare Christian Iansante nelle vesti non solo di narratore, ma anche nell’utilizzo della tecnica dell’“oversound”, una tecnica di doppiaggio in cui la voce originale di chi parla non viene sostituita interamente ma è udibile in sottofondo.

Benedetta Degli Innocenti doppiatrice in ZeroZeroZero

ZeroZeroZero, la nuova serie tv tratta dal romanzo di Roberto Saviano, ha debuttato lo scorso 14 febbraio su Sky Atlantic. Una serie destinata a far discutere dopo il grande successo di Gomorra, celebrata anche fuori dai confini nazionali. Anche in questo caso, la firma è di Stefano Sollima e la produzione ha impegnato ben tre paesi con Sky, Amazon Studios e Canal+.

La serie racconta l’industria intercontinentale della cocaina e la criminalità legata alla sua diffusione. I cartelli messicani e colombiani, la ‘ndrangheta italiana, paesi e criminali diversi uniti da un mercato milionario.

Il cast di ZeroZeroZero è composto da attori di diversi paesi. Da Andrea Riseborough e Dane DeHaan, passando per Tchéky Karyo e Diego Cataño, fino agli italiani Giuseppe De Domenico, Adriano Chiaramida e Francesco Colella.

Tra i doppiatori italiani un ruolo da protagonista spetta a Benedetta Degli Innocenti, ex allieva della nostra Accademia che presta la sua voce al personaggio di Emma Lynwood, interpretata da Andrea Riseborough.

Christian Iansante voce del lancio di Disney+

Manca poco al lancio di Disney+, nuova piattaforma di streaming pronta a irrompere sul mercato dominato da Netflix e Amazon Prime. Il 24 marzo il servizio arriverà in Italia, un debutto atteso dai tanti appassionati dei prodotti della casa di Topolino. Dopo le recenti acquisizioni, nel catalogo Disney sono finiti anche Pixar, Marvel, tutta la saga di Star Wars e l’archivio della Fox.

Per l’occasione, Disney ha avviato una massiccia campagna pubblicitaria, scegliendo l’evento popolare italiano per eccellenza: il 70° Festival di Sanremo. Durante le pause pubblicitarie della storica rassegna canora, infatti, è andato in onda un nuovo spot che mostra tutti i prodotti che Disney+ offrirà ai propri spettatori.

Ad accompagnare lo spot, oltre alle immagini di film, telefilm e documentari, la voce di Christian Iansante. Il doppiatore è quindi la prima voce scelta da Disney per il suo lancio in Italia.

Roberto Pedicini e Christian Iansante in “Non è un paese per vecchi”

“Non è un paese per vecchi” è un film dei fratelli Coen del 2007, adattamento del romanzo omonimo di Cormac McCarthy e vincitore di ben 4 Premi Oscar.
In questa scena, una delle più iconiche dell’intero film, si confrontano Anton Chigurh, interpretato da Javier Bardem, e Carson Wells, interpretato da Woody Harrelson. Al doppiaggio ci sono Roberto Pedicini e Christian Iansante.