Tag: doppiaggio

A Star is Born, tanti i doppiatori della nostra Accademia

A Star is Born, tanti i doppiatori della nostra Accademia

C’è molta attesa per il remake di È nata una Stella, “A Star is Born“, diretto, prodotto e interpretato da Bradley Cooper che vede protagonista anche Lady Gaga, cantante di origini italiane tornata a vestire le panni di attrice dopo la sua partecipazione in Sin City – Una donna per cui uccidere.
Un film che nasce da lontano, nel 2011, quando alla regia venne coinvolto Clint Eastwood, costretto poi ad abbandonare il progetto. Bradley Cooper è così diventato attore, regista e produttore di un film che potrebbe già essere un serio candidato ai prossimi Premi Oscar.
A Star is Born uscirà l’11 ottobre in Italia (il 5 negli Stati Uniti) e sarà presentato in anteprima, fuori concorso, al Festival del Cinema di Venezia. Un forte contributo anche dalla nostra Accademia del Doppiaggio. Infatti, Christian Iansante tornerà a prestare la voce a Bradley Cooper per la 20a volta. Presente anche Roberto Pedicini, che sarà Alec Baldwin. Doppieranno il film, insieme ai loro ex docenti, anche i nostri allievi Benedetta Degli Innocenti, che interpreterà la protagonista Lady Gaga, e Francesco De Francesco.
La pellicola è un remake di “È nata una stella“, film del 1937 diretto da William A. Wellman, e terzo rifacimento dopo quelli del 1954 e 1976.

Avengers: Infinity War sbanca, Christian Iansante è Rocket

Avengers: Infinity War sbanca, Christian Iansante è Rocket

Solo tre giorni di programmazione, eppure Avengers: Infinity War, ultimo film della saga dei supereroi Marvel, sta dominando incontrastato al botteghino di tutto il mondo. Uscito il 25 aprile, in Italia ha incassato 3 milioni di euro solo il primo giorno e sui social impazza la discussione sul film che narra dell’arrivo di Thanos sulla Terra, il Titano che metterà in pericolo la stessa esistenza dell’Universo. È un’opera che racchiude 10 anni di film, iniziati nel 2008 col primo Iron Man e che ora vede la partecipazione dei principali supereroi della Marvel.
Tra questi vi sono i Guardiani della Galassia che, per la prima volta, incrociano la loro strada con quella degli Avengers per combattere il nemico comune. Star-Lord (Chris Pratt), Gamora (Zoe Saldana), Drax (Dave Bautista), Mantis (Pom Klementieff), Groot (voce di Vin Diesel) e Rocket, che nel doppiaggio originale ha la voce di Bradley Cooper mentre in Italia ha quella del nostro Christian Iansante.

Iansante doppia Bradley Cooper in american sniper

Questa sera American Sniper con Christian Iansante

Questa sera, 6 marzo 2018, alle 21.10 su Canale 5, andrà in onda American Sniper, film del 2014 diretto da Clint Eastwood. Il protagonista è Bradley Cooper che interpreta Chris Kyle, un Navy Seals con grandi doti di cecchino, tanto da essere soprannominato “Leggenda”. Il suo rapporto con gli orrori della guerra e con la sua famiglia rimasta a casa è al centro di questo film vincitore di un Oscar per il miglior montaggio sonoro e con 5 nomination nel 2015, di cui una per il miglior attore protagonista proprio a Bradley Cooper.
La voce italiana di Bradley Cooper è quella di Christian Iansante, ormai storico doppiatore dell’attore della Pennsylvania.

L'ultimo capitolo di Maze Runner, con Christian Iansante

L’ultimo capitolo di Maze Runner, con Christian Iansante

Esce oggi nei cinema italiani Maze Runner: La Rivelazione, ultimo capitolo della trilogia fantascientifica cinematografica tratta dal romanzo Il Labirinto di James Dashner.
Diretto da Wes Ball, il film prosegue le vicende narrate nei primi due capitoli con il protagonista Thomas (Dylan O’Brien) alla guida del gruppo di Radurai fuggitivi per irrompere nella leggendaria Ultima Città e trovare una cura al virus che si è abbatuto sul pianeta.
Nel cast Dylan O’Brien (Thomas), Kaya Scodelario (Teresa), Will Poulter (Gally), Giancarlo Esposito (Jorge) e molti altri. Presente anche l’attore Walton Goggins che nel film interpreta Lawrence ed è doppiato da Christian Iansante.

Tre Manifesti a Ebbing, Missouri con Roberto Pedicini

Tre Manifesti a Ebbing, Missouri con Roberto Pedicini

Sta per arrivare nei cinema italiani, l’11 gennaio, “Tre Manifesti a Ebbing, Missouri“, film uscito nelle sale statunitensi il 13 ottobre 2017 con la partecipazione di Frances McDormand, Woody Harrelson e Sam Rockwell e diretto da Martin McDonagh. Proiettato in concorso alla 74a Mostra internazionale cinematografica di Venezia e al Toronto International Film Festival, dove ha vinto il Premio del pubblico, “Tre Manifesti a Ebbing, Missouri” è stato molto ben accolto dalla critica specialistica, ricevendo, tra l’altro, 6 nomination ai Golden Globe ed è stato inserito al 7° posto nella classifica dei film più belli del 2017 stilata dalla rivista Variety.
Nella versione italiana, la voce di Woody Harrelson è stata affidata a Roberto Pedicini, che ha già doppiato l’attore statunitense in diversi film tra cui “Assassini Nati”, “Oltre le regole – The Messenger” e  “Now you see me”.

Star Wars: Gli ultimi Jedi oggi al cinema. Benedetta Degli Innocenti è Rey

Star Wars: Gli ultimi Jedi oggi al cinema. Benedetta Degli Innocenti è Rey

È l’evento dell’anno per migliaia di fan italiani. L’Episodio VIII di Star Wars esce oggi nelle sale cinematografiche italiane col titolo “Gli ultimi Jedi”. Un film che continua a seguire le vicende di Rey (Daisy Ridley) che ha finalmente trovato Luke Skywalker (Mark Hamill), il cavaliere Jedi in esilio dopo aver sconfitto l’Impero e suo padre Darth Vader. All’orizzonte ci sono, però, le forze del Primo Ordine e del Lato Oscuro, servito da Kylo Ren (Adam Driver) e dal misterioso Leader Supremo Snoke (Andy Serkis). Rey sarà, invece, aiutata da Finn (John Boyega), dal pilota Poe Dameron (Oscar Isaac), dall’aliena Maz Kanata (Lupita Nyong’o) e dal Generale Leia Organa, interpretata per l’ultima volta dalla compianta Carrie Fisher.
Come in “Star Wars: Il risveglio della Forza”, Daisy Ridley avrà la voce italiana di Benedetta degli Innocenti, ormai lanciata nel panorama del doppiaggio italiano dopo essersi formata all’interno dell’Accademia del Doppiaggio con Christian Iansante e Roberto Pedicini. Un ruolo da protagonista in uno dei film più attesi, con una schiera di appassionati di tutto l’universo creato da George Lucas che hanno già promosso il suo lavoro fatto nel primo film di questa nuova trilogia. La voce di Benedetta è ormai legata a quella dell’attrice britannica: in questi giorni è al cinema, con ottimi riscontri di botteghino e critica, anche un altro film come “Assassinio sull’Orient Express” di Kenneth Branagh che vede Daisy Ridley nel cast.

Caro Cassel, sul doppiaggio continui a sbagliare

Caro Cassel, sul doppiaggio continui a sbagliare

Tornano a far discutere le parole di Vincent Cassel, attore francese che, nel corso dell’ultima puntata di Che Tempo Che Fa di Fabio Fazio su Rai 1, ha polemizzato sul doppiaggio italiano: «In Italia non c’è la possibilità di vedere un film senza doppiaggio. Non è un’abitudine, è un problema. Ha a che fare con l’educazione, bisognerebbe imparare. Non è la stessa cosa ascoltare un’altra voce, si può fare ma così si perde qualcosa». Non è la prima volta che Cassel si esprime così. Con toni ben più forti, nel marzo del 2016 aveva definito i doppiatori del nostro paese «una mafia», polemizzando sul doppiaggio di “Un momento di follia”.
Eppure, oggi come allora, Vincent Cassel incappa in una serie di errori che dimostrano come non conosca (o non voglia conoscere) il pubblico che guarda anche i suoi film. Non è vero che in Italia non c’è la possibilità di guardare un film senza doppiaggio: esistono molti servizi che permettono di cambiare lingua, da quelli di streaming come Netflix, passando per le pay tv, fino agli stessi supporti Home Video. Forse l’attore francese si riferiva alle sale cinematografiche, ma anche in questo caso dimostra scarsa conoscenza: i gestori dei cinema hanno costi, da ripianare proprio grazie alle presenze degli spettatori. Senza i film doppiati, piaccia o no, queste sarebbero molto basse. Insomma, anche grazie ai film doppiati e al gran numero di persone che così riescono a fruire di questi prodotti Cassel riesce a firmare contratti milionari.
E qui si passa alla questione “educazione” che, in ogni caso, spetta alle istituzioni. E non solo a quelle italiane: perché Cassel attacca l’Italia ma, proprio grazie all’ultimo report di Netflix pubblicato nei giorni scorsi, scopriamo che 7 francesi su 10 preferiscono i film doppiati. Magari in Francia esisteranno più sale che permettono la visione di film in lingua originale, ma i fatti dimostrano che anche loro scelgono di guardarli nella propria. E non può essere una colpa perché non si può negare a uno spettatore di vedere un film solo perché non conosce una lingua straniera. Sarebbe un cinema elitario.
L’unica cosa giusta Cassel la dice alla fine: non è la stessa cosa ascoltare un film con un’altra voce. È vero. Ma non è certo una grande novità: sono gli stessi doppiatori ad affermarlo. In un’intervista rilasciata proprio dopo le dure parole di Cassel di un anno fa, Roberto Pedicini, che ha prestato la sua voce all’attore francese in diversi film, ha affermato: «Sarebbe bello vedere ogni tanto dei film in lingua originale. Anche io cerco di farlo. Il problema è che dovremmo imparare le lingue più disparate, visto che i film più premiati ai festival sono asiatici o mediorientali. E che i sottotitoli spesso sono più fuorvianti del doppiaggio, per esigenza di sintesi». Simili le parole di Christian Iansante, anche lui doppiatore di Cassel, in un’altra intervista pubblicata proprio sul nostro sito: «I detrattori hanno ragione: il doppiaggio è un tradimento. Ma se secondo loro il doppiaggio dovrebbe essere abolito, allora si prendano la responsabilità imprenditoriale di aprire un loro Multiplex, lo chiamino pure “Il Multiplex del Diritto”, visto che secondo loro è un diritto vedere i film in originale e, quando a fine mese avranno venduto venti biglietti in totale e dovranno pagare le spese e i dipendenti, si renderanno conto di cosa significa. Questa è la realtà, il resto sono solo chiacchiere».
Chiacchiere che trovano il tempo che trovano ma che squalificano il lavoro di tanti professionisti che permettono al cinema di non essere luogo per un ristretto numero di persone, bensì di espressione e diffusione culturale. Soprattutto se dette da attori famosi e apprezzati in tutto il mondo. Forse, un giorno, lo capirà anche Vincent Cassel.

Trafficanti, Assassini nati

Trafficanti, Assassini nati e molto altro in tv questa sera

In chiaro

    • La rapina perfetta – Rai 4, ore 21.05 – Christian Iansante (Kevin Swain/Stephen Campbell Moore)
    • Band of Brothers – Cielo, ore 21.15 – Emiliano Coltorti (Ten. Lynn Compton/Neal McDonough)
    • I misteri di Brokenwood – Giallo, ore 21.05 – Alberto Angrisano (Mike Shepherd/Neill Rea)
    • Dragonball Evolution – Spike, ore 21.15 – Christian Iansante (Yamcha/Joon Park)

Pay tv

    • The Originals – Premium Action, ore 21.15 – Emiliano Coltorti (Niklaus Mikaelson/Joseph Morgan), Christian Iansante (Vincent Griffith/Yusuf Gatewood)
    • Trafficanti – Premium Cinema, ore 21.15 – Christian Iansante (Henry Girard/Bradley Cooper)
    • Transporter 3 – Premium Cinema Energy, ore 21.15 – Gabriele Lopez (Malcom Manville/David Atrakchi)
    • Assassini nati – Studio Universal, ore 21.15 – Roberto Pedicini (Mickey Knox/Woody Harrelson)
    • Lie to me – Fox, ore 21.00 – Giorgio Borghetti (Eli Loker/Brendan Hines)
The Departed

The Departed, Julie & Julia e molto altro in tv questa sera

In chiaro

  • Parker – Rai 4, ore 22.20 – Lorenzo Scattorin (Ross/Clifton Collins Jr), Franco Mannella (August Hardwicke/Micah Hauptman)
  • Blitz – Rai Movie, ore 21.10 – Gabriele Lopez (Craig Stokes/Luke Evans)
  • Stop-Loss – Paramount Channel, ore 23.00 – Franco Mannella (Ten. Col. Boot Miller/Timothy Olyphant)
  • The Departed – Il bene e il male – Italia 2, ore 21.10 – Roberto Pedicini (Ellerby/Alex Baldwin), Christian Iansante (Sean Costigan/Kevin Corrigan)

Pay tv

  • The Originals – Premium Action, ore 23.00 – Emiliano Coltorti (Niklaus Mikaelson/Joseph Morgan), Christian Iansante (Vincent Griffith/Yusuf Gatewood)
  • Suits – Premium Stories, ore 22.05 – Guido Di Naccio (Harvey Specter/Gabriel Macht)
  • Suicide Squad – Premium Cinema Energy, ore 21.15 – Alberto Angrisano (Killer Croc/Adewale Akinnuoye-Agbaje)
  • Julie & Julia – Studio Universal, ore 21.15 – Roberto Pedicini (Paul Child/Stanley Tucci), Emiliano Coltorti (Eric Powell/Chris Messina)
  • True Blood – Sky Atlantic, ore 20.10 – Christian Iansante (Sam Merlotte/Sam Trammell)
  • Go with me – Sky Cinema Uno, ore 22.55 – Lorenzo Scattorin (Murdoch/Lochlyn Munro)
  • The Last Witch Hunter – Sky Cinema, ore 21.15 – Christian Iansante (Ellic/Joseph Gilgun)
  • Scherzi del cuore – Sky Cinema Passion, ore 21.00 – Emiliano Coltorti (Kennan/Ryan Phillippe)
Attacco al potere 2

Attacco al potere 2, La regola del sospetto e molto altro in tv questa sera

In chiaro

  • Fightplan – Mistero in volo – Rai 3, ore 21.15 – Franco Mannella (Mr. Loud/Shane Edelman)
  • Black Sea – Rai 4, ore 21.05 – Emiliano Coltorti (Daniels/Scoot McNairy)
  • Band of Brothers – Cielo, ore 21.15 – Emiliano Coltorti (Buck Compton/Neal McDonough)

Pay tv

  • The Originals – Premium Action, ore 22.15 – Emiliano Coltorti (Niklaus Mikaelson/Joseph Morgan), Christian Iansante (Vincent Griffith/Yusuf Gatewood)
  • Grimm – Premium Action, ore 22.05 – Guido Di Naccio (Sergente Wu/Reggie Lee)
  • Disastro a Hollywood – Premium Cinema, ore 23.00 – Christian Iansante (Jeremy Burnell/Michael Wincott)
  • La regola del sospetto – Premium Cinema Energy, ore 21.15 – Roberto Pedicini (Dennis Slayne/Karl Pruner)
  • L.A. Confidential – Studio Universal, ore 21.15 – Christian Iansante (Ty Jones/Karr Washington), Giorgio Borghetti (Raymond “Sugar Ray” Collins/Jeremiah Birkett)
  • Regression – Sky Cinema, ore 23.00 – Christian Iansante (John Gray/David Dencik)
  • Attacco al potere 2 – Sky Cinema Max, ore 22.55 – Christian Iansante (Kamran/Waleed Zuaiter)