Tag: Samuel L. Jackson.

Thor è il film di Kenneth Branagh con Massimiliano Manfredi che doppia Chris Hemsworth ed Alberto Angrisano Idris Elba

Thor è un film del 2011 diretto da Kenneth Branagh.

Basato su Thor, personaggio della Marvel Comics a sua volta ispirato dall’omonimo dio della mitologia norrena,

è il quarto film del Marvel Cinematic Universe e vede Chris Hemsworth nei panni del protagonista.

thorNel cast di Thor con Hemsworth ci sono: Natalie Portman, Tom Hiddleston, Stellan Skarsgård, Colm Feore, Ray Stevenson, Idris Elba,

Kat Dennings, Rene Russo, Anthony Hopkins, Tadanobu Asano, Joshua Dallas e Jaimie Alexander, Samuel L. Jackson.

Massimiliano Manfredi è la voce italiana di Chris Hemsworth che nel film è Thor

Alberto Angrisano è la voce italiana di Idris Elba  che nel film è Heimdall

La distribuzione di Thor è a cura di Universal Pictures; la sceneggiatura di Ashley Miller, Zack Stentz, Don Payne

La produzione di Thor  è di Marvel Enterprises.

Le riprese di Thor iniziano il 25 gennaio 2010 e avvengono nei teatri di posa dei Marvel Studios, nella spiaggia californiana dei Raleigh Studios e in Nuovo Messico;

le riprese terminano il 7 maggio 2010.

Sono passati circa mille anni dalla guerra in cui il re di Asgard, Odino (Anthony Hopkins), strappò al re dei Giganti di Ghiaccio, Laufey, lo Scrigno degli Antichi Inverni.

Dopo un millennio, i Giganti di Ghiaccio riescono a introdursi dentro Asgard per cercare di riappropriarsi del dispositivo, ma vengono fermati dal Distruttore, il guardiano dell’oggetto.

L’incursione avviene proprio durante l’incoronazione a re dello spavaldo guerriero Thor (Chris Hemsworth),

che armato del potentissimo martello Mjolnir cerca di vendicarsi.

Ciò costa la pace del regno e Odino decide di togliergli ogni potere e lo bandisce da Asgard.

Thor viene quindi spedito sulla Terra, dove incontra alcuni scienziati, tra cui Jane Foster (Natalie Portman), Erik Selvig e la stagista Darcy Lewis,

che stanno studiando degli strani fenomeni che avvengono nel deserto del Nuovo Messico. Intanto anche Mjolnir precipita e lo S.H.I.E.L.D. manda una squadra sul posto per indagare.

Gli uomini trovano il martello e tentano inutilmente di alzarlo, infatti l’arma è stata programmata da Odino per essere sollevata esclusivamente da chi ne è degno.

Nel frattempo ad Asgard Loki (Tom Hiddlestone), il fratello di Thor, scopre le sue vere origini e approfittando del “sonno di Odino” in cui il vecchio re precipita,

s’impossessa del regno e manda sulla Terra il Distruttore affinché uccida il Dio del Tuono.

Ma l’esperienza terrena ha cambiato Thor in modi inaspettati…

Thor ha fatto la sua prima apparizione nel numero 83 della serie a fumetti Journey Into Mystery, pubblicato nell’agosto 1962.

Creato da Stan Lee e disegnato da Jack Kirby, Thor divenne così popolare che l’intera collana prese il suo nome.

 

Mjolnir non è l’unica arma che Thor utilizza nell’universo Marvel.

Infatti possiede anche l’incantata Cintura della forza, che raddoppia la sua già impressionante potenza.

Nella mitologia nordica, inoltre, per brandire il martello Thor è costretto ad utilizzare anche dei magici guanti di ferro forgiati dai nani.

Nel film alcune scene, girate nel piccolo villaggio di Puente Antiguo (Ponte antico), sono un chiaro richiamo al Bifrost, il ponte che collega Asgard alla terra.

Jim Carrey poteva essere Loki, personaggio da lui già interpretato in The Mask (1994), poiché nel film la maschera contiene l’anima proprio del fratello di Thor.

Thor e gli Asgardiani non sono in realtà immortali, almeno nei fumetti.

In questi, infatti, mantengono il loro potere e la loro salute grazie alla regolare ingestione delle mele d’oro di Idunn.

L’attore Chris Hemsworth ha svolto un programma di allenamento molto duro per diventare Thor:

sei mesi di training quotidiani in palestra e una dieta a base di uova, pollo, riso, bistecche e bevande proteiche

Al contrario, Tom Hiddleston si è preparato per il ruolo di Loki seguendo una strettissima dieta dimagrante durante le riprese,

per creare il personaggio con quell’aria di rivalsa.