Tag: alberto angrisano

mary & george

Mary & George è la serie Sky diretta da Oliver Hermanus, Alex Winckler, Florian Cossen con Julianne Moore, Nicholas Galitzine e Tony Curran, Sean Gilder

Mary & George è la serie Sky diretta da Oliver Hermanus, Alex Winckler, Florian Cossen.

La serie, in sette episodi, andrà con due nuove puntate ogni settimana in onda di domenica in prima serata su Sky Atlantic a partire dal 7 aprile.

mary e georgeMary & George  è  la serie prodotta da Hera Pictures in associazione con Sky Studios, scritta da DC Moore, ispirata al saggio “The King’s Assassin” di Benjamin Woolley.

Liza Marshall è produttrice esecutiva per Hera Pictures insieme a DC Moore, Oliver Hermanus e Julianne Moore. Hermanus è il lead director della serie.

Sam Hoyle è produttrice esecutiva per Sky Studios.

Nel cast ci sono: Julianne Moore, Nicholas Galitzine e Tony Curran, Sean Gilder.

Il cast comprende anche Nicola Walker, Niamh Algar, Trine Dyrholm, Adrian Rawlins, Mark O’Halloran, Laurie Davidson,

Samuel Blenkin, Jacob McCarthy, Tom Victor, Alice Grant, Amelia Gething, Mirren Mack Rina Mahoney e Simon Russell Beale.

Alberto Angrisano è la voce italiana di Sean Gilder che nella serie è  Sir Thomas Compton

 Un dramma storico che racconta la storia di Mary Villiers, una donna di umili origini ma estremamente ambiziosa,

che convinse il suo secondo figlio, George, a sedurre il Re di Scozia Giacomo VI, conosciuto anche come Giacomo I d’Inghilterra

Pur da sempre molto scaltra, Mary non era mai stata in grado di esprimere tutto il suo potenziale

fino a quando non intravide l’opportunità di approfittare del vorace appetito del Re per il buon vino, la buona compagnia e per gli uomini più affascinanti.

George, ingenuamente bello e carismatico, si trova sotto i riflettori mentre la madre tesse le sue trame per arrivare al Re.

Attraverso audaci intrighi e seduzioni, Mary e George si fanno strada fino al vertice della corte e diventano la famiglia più potente d’Inghilterra.

Ma mentre George aumenta il suo potere, il suo rapporto con la madre sarà spinto al limite.

Dovrà dimostrare a se stesso che può essere definito da qualcosa di più della sua bellezza.

Vorrà lasciare un segno nella storia, a prescindere dalle conseguenze.

Mary & George andrà in onda in esclusiva su Sky e in streaming su NOW in tutti i territori in cui Sky è presente in Europa.

La serie è un’esclusiva STARZ negli Stati Uniti e in Canada. La distribuzione internazionale è di NBCUniversal Global Distribution per conto di Sky Studios.

Nicholas Galitzine  racconta come ha fatto per entrare nella psiche del personaggio.

Vivi attraverso il senso di potere di quest’uomo in modo indiretto.

È una sensazione incredibilmente gratificante.

Abbiamo avuto un meraviglioso coordinatore dell’intimità, e per gli attori che sono arrivati solo per queste scene particolari, spero di averli fatti sentire a loro agio.

Ma sono così orgoglioso di tutto il lavoro che abbiamo fatto insieme.

the suicide squad

“The suicide Squad – Missione suicida” con Idris Elba doppiato da Alberto Angrisano

“The suicide Squad – Missione suicida” è il film sceneggiato e diretto da James Gunn.

La  pellicola Warner torna, dopo il successo del primo episodio,

a proporre una avventura in team dei più famosi supercriminali della Dc Comics.

the suicide squadIl film è interpretato da Margot Robbie, Idris Elba John Cena, Joel Kinnaman, Jai Courtney, Peter Capaldi, David Dastmalchian, Daniela Melchior, Michael Rooker Alice Braga,

Pete Davidson, Joaquín, Juan Diego Botto,  Storm Reid, Nathan Fillion, Steve Agee, Sean Gunn,

Mayling Ng, Flula Borg, Jennifer Holland  e Tinashe Kajese con Sylvester Stallone e Viola Davis.

Alberto Angrisano è la voce italiana di Idris Elba che nel film interpreta  Robert DuBois / Bloodsport.

Il film va in onda il 20 marzo  su Italia 1 alle 21.20

A Belle Reve, la prigione con il più alto tasso di mortalità degli Stati Uniti, sono rinchiusi i peggiori supercriminali, che faranno di tutto per uscirne, anche unirsi alla super segreta e oscura Task Force X.

Armati pesantemente avventurandosi in una giungla brulicante di avversari militanti e forze di guerriglia, la Squadra sarà coinvolta in una missione di ricerca e distruzione,

sotto la guida sul territorio del colonnello Rick Flag… e le direttive degli esperti tecnologici del governo di Amanda Waller nelle orecchie, che seguono ogni loro movimento.

E come sempre, ad ogni mossa falsa rischiano la morte (per mano dei loro avversari, di un compagno di squadra o della stessa Waller).

Gunn ha diretto il film da una sua sceneggiatura, basata sui personaggi della DC.

Il film è prodotto da Charles Roven e Peter Safran, mentre Zack Snyder, Deborah Snyder, Walter Hamada, Chantal Nong Vo, Nikolas Korda e Richard Suckle sono i produttori esecutivi.

Con Gunn ci sono:

il direttore della fotografia Henry Braham, la scenografa Beth Mickle i montatori Fred Raskin ye Christian Wagner (i film “Fast & Furious”),

e la costumista nominata all’Oscar Judianna Makovsky (“Guardiani della Galassia Vol. 2”, “Avengers: Endgame”, “Harry Potter e la pietra filosofale”).

Musiche di John Murphy (“Kick-Ass”).

 Il film è distribuito in tutto il mondo dalla Warner Bros. Pictures.

Il regista James Gunn sulle diversità del personaggio di King Spark rispetto al fumetto:

Ho fatto dei test con il design a testa di martello, che adoro e che inizialmente pensavo di usare.

Ma il fatto che gli occhi ai lati fossero molto distanti tra loro rendeva incredibilmente scomode le riprese delle interazioni con le altre persone.

Non si riusciva a vedere lo sguardo dell’interlocutore e le inquadrature tendevano a essere troppo larghe“.

Si tratta del decimo film del DC Extended Universe.

John Ostrander, l’autore dei fumetti di Suicide Squad, nel film interpreta ilDr. Fitzgibbon

Il film ha vinto un premio ai Satellite Awards.

interstellar

“Interstellar con le voci di Borghetti e Angrisano su Italia 1

“Interstellar”, film di fantascienza del 2014 di Christopher Nolan con Matthew McConaughey, Anne Hathaway e Jessica Chastain,  sul 20 venerdì 20 ottobre alle 21.04..

In “Interstellar” Giorgio Borghetti è la voce di Wes Bentley e Alberto Angrisano quella di David Gyasi.

interstellarQuando il nostro tempo sulla Terra sta per finire con il mondo messo in ginocchio dalla crisi delle produzioni agricole,

una squadra di esploratori intraprende la missione più importante della storia dell’umanità:

un viaggio nella galassia per scoprire se gli uomini potranno avere un futuro tra le stelle scampando a quella che appare come un’inevitabile estinzione.

“Interstellar” ha ottenuto 5 candidature (miglior colonna sonora, miglior montaggio sonoro, miglior sonoro e miglior scenografia) e vinto un premio ai Premi Oscar (per i migliori effetti speciali),

2 candidature a Golden Globes, 4 candidature e vinto un premio ai BAFTA, 7 candidature e vinto un premio ai Critics Choice Award,

“Interstellar” è stato premiato a AFI Awards.

In Italia al Box Office “Interstellar” ha incassato 10,8 milioni di euro

All’inizio della pre-produzione, il Dr. Kip Thorne ha stabilito due linee guida da seguire rigorosamente:: niente avrebbe violato leggi della fisica oramai consolidate, e che tutte le speculazioni sarebbero scaturite dalla scienza e non dalla mente creativa di uno sceneggiature.

Christopher Nolan accettò questi termini, ad una condizione: non dovevano ostacolare la creazione del film.

Ma ci furono comunque delle discussioni: ad un certo punto, sembra che Thorne abbia passato due settimane a convincere Nolan ad eliminare l’idea del viaggiare più veloci della luce del film.

Per le scene del campo di grano Christopher Nolan ha coltivato e fatto crescere 500 acri di mais. Il regista ha imparato che era fattibile quando ha prodotto L’uomo d’acciaio.

Il grano è stato poi venduto realizzando un cospicuo introito extra.

Steven Spielberg, in origine candidato a dirigere il film nel 2006, ha assunto Jonathan Nolan per scrivere la sceneggiatura,

ma in seguito ha scelto di seguire altri progetti.

Nel 2012 dopo la partenza di Spielberg, Jonathan Nolan ha suggerito il progetto a suo fratello Christopher Nolan.

Christopher Nolan  in “Intestellar” ha voluto Matthew McConaughey dopo aver visto la sua performance in Mud (2012).

Kip Thorne ha vinto una scommessa scientifica contro Stephen Hawking sulla teoria astrofisica che è alla base di “Interstellar”.

Di conseguenza Hawking ha dovuto abbonarsi alla rivista “Penthouse” per un anno. Questa famosa scommessa è rappresentata nel film La teoria del tutto uscito lo stesso anno di “Interstellar”.

predators

Predators diretto da Nimród Antal con protagonista Adrien Brody doppiato da Alberto Angrisano su Rai 4

Predators è il film diretto da Nimród Antal.

La sceneggiatura è di Alex Litvak e Michael Finch, basata su un trattamento di Robert Rodriguez.

Nel cast di Predators ci sono:

Adrien Brody, Alice Braga, Topher Grace, Danny Trejo, Walton Goggins, Laurence Fishburne, Derek Mears, Brian Steele, Carey Jones, Mahershala Ali, Oleg Taktarov, Louis Ozawa Changchien

predatorsAlberto Angrisano è la voce italiana del protagonista Adrien Brody che nel film è Royce.

Predators va in onda martedì 4 luglio alle 21.20 su Rai 4.

La vicenda del film ha inizio quando un gruppo di guerrieri d’élite, guidato da Royce,

si ritrova in una giungla, senza ricordare minimamente come siano finiti lì.

Interamente composto da uomini letali ed esperti nell’uso delle armi, il gruppo deve dunque farsi strada verso la verità,

cercando di scoprire cosa sia accaduto loro e quali siano i reali pericoli che stanno correndo.

Nel momento in cui si imbattono nei cadaveri di alcuni soldati e in altri strani elementi,

gli uomini si rendono conto di trovarsi su un pianeta completamente diverso e che ospita una razza di cacciatori extraterrestri.

Quando questi inizieranno ad uscire allo scoperto, avrà inizio una spietata lotta per la sopravvivenza, in cui ogni cosa è concessa.

 Predators è  disponibile nei cataloghi di Rakuten Tv, Chili, Google Play, Apple iTunes, Tim Vision e Amazon Prime Video.

 

Gli Yautja, le creature aliene meglio note come Predators, sono una creazione originale di Jim e John Thomas

Tali mostruose creature sono piaciute moltissimo ai fan del genere.

Il sito Watchmojo.com li mise al terzo posto nelle sue liste dei 10 alieni cinematografici più spaventosi e tra le 10 razze aliene meglio riuscite.

Inoltre esiste in natura una particolare specie di ragno oonopide che la comunità scientifica ha deciso di chiamare “Predatoroonops yautja” in onore delle mostruose creature protagoniste della saga

 

Nimròd Antal è un grande amico di Quentin Tarantino e nella pellicola lo ha omaggiato

Quando Noland chiama il galeotto Stans “Agente Orange”, riferendosi al colore della divisa da quest’ultimo indossato. In realtà “Agente Orange” non è che una citazione da il film Le Iene di Quentin Tarantino.

In predators c’è una scena che ne riprende un’altra vista nel primo episodio della saga:

Nella scena della battaglia finale tra Royce e Berserker Predator, il protagonista è ricoperto di fango proprio come Dutch nel primo Predator.

L’attrice Alice Braga ha studiato manuali sull’uso delle armi e durante le riprese  resse un’ arma  di quasi 7 chili.

Topher Grace, che interpreta Edwin, realizzò diverse scene piuttosto complesse senza l’aiuto di nessuna controfigura.

 

 

 

green book

Green book di Peter Farrelly con Viggo Mortensen e Mahershala Ali doppiato da Alberto Angrisano su Rai Movie

Green book è il film diretto da Peter Farrelly.

Nel cast ci sono:Viggo Mortensen, Mahershala Ali, Linda Cardellini, Sebastian Maniscalco, P.J. Byrne.

Il film va in onda mercoledì 21 giugno su Rai Movie alle 21.20.

Alberto Angrisano è la voce italiana di Mahershala Ali che nel film è Don Shirley.

green bookGreen book  è ambientato nell’America degli anni Sessanta e si parla del delicato tema del razzismo e della discriminazione, si racconta una storia vera l’amicizia tra

Don Shirley, pianista e compositore statunitense e Tony Lip,

attore statunitense noto per aver interpretato il ruolo di Carmine Lupertazzi nella serie in onda su HBO, I Soprano.

protagonista Tony Lip, buttafuori italo-americano del Bronx,

che rimasto senza lavoro viene ingaggiato come autista dal pianista di colore Don Shirley, musicista dalla fama mondiale.

Impegnato in un tour da Manhattan a Deep South, il pianista si lascia guidare da Tony, che lungo la traversata in auto si deve affidare a “The Green Book”,

una guida che indica le (poche) strutture lungo il percorso che accettano gli afro-americani.

Un viaggio che scava attraverso le differenze umane più profonde, ispirato alla storia vera di Tony Lip (pseudonimo di Frank Anthony Vallelonga).

Green book  prende il titolo da The Negro Motorist Green Book, una guida turistica pubblicata annualmente dal 1936 al 1966,

che elencava le strutture, come locande, hotel e ristoranti, che ammettevano e servivano clienti di colore.

Il Green Book, come veniva chiamato, fu creato e pubblicato da un postino afroamericano di New York, Victor Hugo Green,

e divenne uno strumento di sopravvivenza indispensabile per gli afroamericani che viaggiano in auto.

Originariamente copriva solo la zona di New York, ma si espanse gradualmente fino a coprire la maggior parte del Nord America, dei Caraibi e delle Bermuda.

Il film ha ottenuto 5 candidature e vinto 3 Premi Oscar, 1 candidatura a David di Donatello, 5 candidature e vinto 3 Golden Globes,

4 candidature e vinto un premio ai BAFTA, 1 candidatura a Razzie Awards, 7 candidature e vinto un premio ai Critics Choice Award,

2 candidature e vinto un premio ai SAG Awards, 1 candidatura a Writers Guild Awards, 1 candidatura a Directors Guild, ha vinto un premio ai Producers Guild,

Il film anche premiato a AFI Awards, In Italia al Box Office Green Book ha incassato 10,2 milioni di euro

 

Viggo Mortensen parla del suo personaggio, Tony : «È il classico uomo che non vorresti far arrabbiare.

Però, per quanto grossolano e forse violento come sembra a prima vista, dimostra di essere un uomo di parola che è davvero perbene.

È un gentiluomo nato, e ha fatto quello che doveva fare per guadagnare un po’ di soldi, sia come buttafuori nei nightclub, che alla guida di un camion della spazzatura, o giocando a carte, qualunque cosa.

È un personaggio con molto carisma e una persona che ha una vera forza di volontà».

Mahershala Ali sul suo personaggio :  «Quello che mi ha davvero incuriosito di lui era quanto fosse complicato.

C’è così tanto da tirare fuori, le cose contro cui ha lottato, le cose in cui ha esibito un grado di eccellenza.

La gamma di cose che avrei dovuto sfidare e affrontare è stata davvero attraente per me».

Alla sceneggiatura di Green Book troviamo Nick Vallelonga, il figlio di Tony Lip, il buttafuori che ha ispirato il film grazie alla sua amicizia con il musicista afroamericano Don Shirley.

Viggo Mortensen per poter vestire al meglio i panni del buttafuori, ha dovuto prendere 20 kg.

 

In tutto il mondo Green Book incassa un totale di 321746514 dollari, di cui 85080171 dollari solo negli Stati Uniti.

Migliore sceneggiatura a Brian Hayes, Peter Farrelly e Nick Vallelonga

Alex Cross

Alex Cross – La memoria del killer diretto da Cohen con Perry, Fox ed Esposito doppiato da Alberto Angrisano

Alex Cross – La memoria del killer è un film diretto da Rob Cohen.

Nel cast di Alex Cross – La memoria del killer ci sono:  Tyler Perry, Edward Burns, Matthew Fox, Giancarlo Esposito, Rachel Nichols, Carmen Ejogo, Jean Reno.

alex crossAlex Cross – La memoria del killer  va in onda martedì 18 aprile alle 21.10 su Rai Movie.

Alberto Angrisano è la voce di Giancarlo Esposito Daramus Holiday.

Alex Cross, investigatore e psicologo forense nel distretto di Detroit, è prossimo a diventare padre per le terza volta.

Ma intanto in città ha avuto luogo un orribile omicidio, con una donna che è stata ritrovata fatta a pezzi all’interno della sua dimora e

proprio Cross viene incaricato di risolvere il caso.

Il detective e la sua famiglia finiranno così per diventare delle pedine nel macabro piano di Picasso,

un ex militare che ha manifestato disturbi psicopatici e che non guarda in faccia niente e nessuno.

 

Alex Cross è un personaggio creato dalla penna dello scrittore americano James Patterson agli inizi degli anni Novanta.

Cross al cinema  ha il volto di  Morgan Freeman in Nella morsa del ragno e Il collezionista.

Tyler Perry per interpretare al meglio Alex Cross ha seguito l’intensivo corso di difesa personale di Krav Maga, usato per la formazione delle forze dell’ordine.

Inoltre ha affiancato i poliziotti della squadra omicidi di Atlanta per avere alcune esperienze dirette e ha imparato a maneggiare e usare le armi.

Rob Cohen per interpretare Picasso, il nemico di Cross, voleva un attore capace di rendere al meglio l’ambiguità del personaggio, facendolo sembrare a tratti un eroe.

Matthew Fox, per esigenze di copione, ha perso oltre 15 chili per avere un corpo magro, quasi scheletrico, con muscoli e tendini in ben evidenza.

Il regista, inoltre, per rendere quanto più realistica possibile la rivalità tra Cross e Picasso,

ha voluto che i due interpreti Tyler Perry e Matthew Fox  non stessero mai insieme fuori dal set,

in modo da rimanere un’incognita l’uno per l’altro.

La produzione effettiva prende il via l’8 agosto 2011 a Cleveland, nell’Ohio, nonostante la vicenda raccontata si svolga a Detroit .

Il set allestito nei pressi della corte di Cuyahoga è servito per realizzare una delle sequenze più drammatiche

con una grande esplosione e un elicottero che sorvola a distanza ravvicinata le vie della città.

Detroit ha , in ogni caso, accolto alcune sequenze di Alex Cross – La memoria del killer.

Il primo giorno si è girato al General Motors Heritage, un edificio di migliaia di metri quadrati in cui sono esposte più di 200 vetture tra le più innovative e importanti prodotte negli ultimi cento anni.

 

 

luther:verso l'inferno

Luther: Verso l’inferno diretto da Jamie Payne con Idris Elba doppiato da Angrisano

Luther: Verso l’inferno è il film diretto da Jamie Payne in programmazione su Netflix dal 10 marzo 2023.

Il film è ispirato alla popolare serie tv crime britannica “Luther” di BBC Television.

I produttori del film sono: Chernin, Jenno Topping e David Ready per Chernin Entertainment, Neil Cross e Idris Elba.

luther: verso l'infernoLa produzione esecutiva è a cura di Dan Finlay per Chernin Entertainment, e Priscilla Parish per BBC Studios e Kris Thykier.

Il progetto Netflix è realizzato in collaborazione con BBC.

il protagonista del film è Idris Elba; Alberto Angrisano è il doppiatore italiano di Elba che nel film è il detective John Luther.

Nel cast del film ci sono: Cynthia Erivo, Andy Serkis, Thomas Coombes, Hattie Morahan,

Lauryn Ajufoe, Vincent Regan, Ross Walton e Dermot Crowley che torna nel ruolo di Martin Schenk

In Luther: Verso l’inferno un cruento serial killer terrorizza Londra mentre il brillante detective caduto in disgrazia John Luther (Idris Elba) si trova dietro le sbarre.

Tormentato per non essere riuscito a catturare l’efferato cyber-psicopatico che ora lo perseguita, Luther decide di evadere di prigione per portare a termine il lavoro con ogni mezzo necessario.

La serie  da cui è tratto il film uscita nel 2010  ed è finita con la quinta stagione trasmessa dalla BBC.

Elba ha vinto due Golden Globe e un Royal Television Society Award come Miglior attore protagonista per la sua interpretazione.

Il regista Jamie Payne del film dice:

“Cosa mi ha ispirato a realizzare un lungometraggio? Ho amato Luther come fan prima di dirigerlo.

Avevo lavorato con Neil Cross a un altro progetto ed era stata una collaborazione di grande successo.

Quindi, quando mi è stato chiesto di dirigere tutta la quinta stagione, ero molto entusiasta di salire a bordo.

E ovviamente la quinta stagione si conclude con la promessa di tante storie a venire.

Le storie di Luther erano piene di potenziale e creare un lungometraggio, prendendo le storie di Luther insieme a una star internazionale, sembrava il logico passo successivo”. 

Idris Elba sulla sua parte e sul film afferma:

Il bello di tutto ciò è ritrovarsi con più spazio per raccontare una storia più grande che non debba essere divisa in episodi.

Ora abbiamo questo grande spazio ed un po’ più di budget, e più tempo per approfondire certe cose.

Ho sempre sognato che con i film di Luther avremmo potuto avere delle alternative e adesso ci sono le possibilità, perciò mi auguro che questo lungometraggio sia solo il primo di tanti.

Il titolo originale del film è Luther: The Fallen Sun.

Già dal 2013 Neil Cross, creatore della serie, rivela di aver scritto una sceneggiatura per un prequel.

Nel luglio 2020, Idris Elba ha dichiarato che non c’erano “piani formali” per un’altra stagione della serie, ma ha espresso il desiderio di tornare al ruolo in un film, e che questo stava per accadere.

Nel settembre 2021 confermano l’uscita del film su Netflix.

Le riprese sono a Londra e presso i Lite Studios di Bruxelles in Belgio.

.Le musiche originali di Luther: Verso l’inferno sono del compositore scozzese Lorne Balfe.

L’auto di Luther nel film è la stessa usata nella serie tv

In una scena iniziale Schenk parla di tutte le persone che amavano Luther e che lui ha deluso, e sono molti dei personaggi morti durante lo svolgimento della serie.

Quando Schenk indaga sulla cella della prigione di Luther, la foto nel libro è quella di David Bowie, una delle passioni di Luther.

La-25a-ora-

La 25ª ora è il film diretto da Spike Lee con Norton doppiato da Manfredi, Pepper da Iansante e Kuznetsov da Angrisano

La 25ª ora  è il film diretto da Spike Lee, tratto dal romanzo omonimo scritto da David Benioff che è anche sceneggiatore della pellicola.

Il film è uno dei primi ambientati a New York dopo la tragedia dell’11 settembre 2001 ed il primo a mostrare Ground Zero.

la 25 oraLa 25ª ora  va in onda mercoledì 1˚ marzo 2023 su Rai movie alle 21.10.

Il film, in concorso al Festival di Berlino del 2002, è considerato uno dei migliori film di Spike Lee.

Nel cast ci sono: Edward Norton, Philip Seymour Hoffman, Barry Pepper, Rosario Dawson, Anna Paquin, Brian Cox, Misha Kuznetsov.

Massimiliano Manfredi è la voce italiana di Edward Norton che nel film è Monty Brogan.

Christian Iansante è la voce italiana di Barry Pepper che nel film è Frank Slaughtery.

Alberto Angrisano è la voce italiana di Misha Kuznetsov che nel film è  Senka Valghobek.

 

Monty Brogan è uno spacciatore di droga, fidanzato con Naturelle, una ragazza portoricana.

I suoi migliori amici sono Jacob, un insegnante innamorato di una sua studentessa, e Frank, un agente di borsa.

Monty ha anche un cane, con il quale passeggia per le strade di New York.

Il padre, James, è un vigile del fuoco in pensione che pensa ai colleghi uccisi l’11 settembre.

 

Il regista sul film dice:

“Abbiamo posto grande attenzione nella rappresentazione dell’11 settembre, perché sappiamo che provoca ancora molto dolore

 e che sarà sempre molto doloroso per coloro che hanno perso delle persone care.

Ma, allo stesso tempo, non potevamo mettere la testa sotto la sabbia e fingere che non fosse mai successo”.

Per il ruolo di Monty Brogan Tobey Maguire espresse grande interesse.

Ma lo hanno scelto per il ruolo di Peter Parker in Spider-Man e quindi non ha preso parte al progetto da attore  ma solo come produttore.

Edward Norton, scelto come protagonista,  è così affascinato dal personaggio da curarlo in ogni suo aspetto.

A tal punto da richiedere di poter avere, tramite il trucco, il picco della vedova all’attaccatura dei capelli, proprio come descritto da Benioff nel libro.

L’attrice Rosario Dawson interpreta Naturelle, personaggio per il quale presero in considerazione anche la cantante Alicia Keys.

Per la parte dei due migliori amici di Monty, Lee scelse invece Barry Pepper, attore allora poco conosciuto, come Frank, e il futuro premio Oscar Philip Seymour Hoffman per Jacob.

Per quanto riguarda il ruolo di Mary D’Annunzio, la studentessa che Jacob ama segretamente, scelsero Brittany Murphy, che licenziarono perché non mostrava l’impegno necessario.

Il premio Oscar Anna Paquin ha sostituito la Murphy.

 

La sequenza del monologo di Monty davanti allo specchio del bagno, in cui vengono visualizzate tutte le etnie che esso insulta,

presenta delle analogie con una sequenza di Fa’ la cosa giusta, diretto da Spike Lee nel 1989, in cui gruppi di etnie differenti si insultano a vicenda.

Inoltre questo monologo non c’era nella sceneggiatura finale, convinti che non fosse adattabile per il grande schermo.

Lee lo convinse invece ad inserirlo, affermando di poter trovare la giusta messa in scena per questo.

Ad oggi, infatti, è una delle scene più iconiche del cinema dal Duemila ad oggi.

senza tregua 2

Senza tregua 2 diretto da Roel Reiné con le voci di Angrisano e Degli Innocenti sul canale 20

Senza tregua 2 è il film  diretto da Roel Reiné del 2016 in onda sabato 28 gennaio su 20 alle 21.00.

Nel cast di Senza tregua 2 ci sono:  Scott Adkins, Robert Knepper, Rhona Mitra, Temuera Morrison, Ann Truong, Adam Saunders, Jamie Timony, Peter Hardy,

senza tregua 2Sean Keenan, Troy Honeysett, Michael Dudikoff, JeeJa Yanin, Sahajak Boonthanakit, Damian Mavis, Byron Gibson, Eoin O’Brien,

Thira Chutikul, Amarin Cholvibul, Teo Quintavalle, Geoffrey Giuliano, Gigi Velicitat, David Asavanond, Cullet Eric.

Benedetta Degli Innocenti è la voce italiana di Rhona Mitra che nel film è  Sofia.

Alberto Angrisano è la voce italiana di Temuera Morrison che nel film è Madden.

Wes Baylor è un atleta MMA che in seguito ad un tragico incontro, nel quale il suo migliore amico ha perso la vita, ha deciso di esiliarsi in Thailandia, dove si guadagna da vivere con match illegali.

Un giorno Wes viene contattato da un uomo d’affari che gli propone di prendere parte ad una competizione con un grosso premio in denaro.

Wes accetta, ignaro che l’interlocutore lo abbia ingannato, e finisce per ritrovarsi al centro di una caccia all’uomo nella quale viene braccato a morte da ricchi clienti.

 

Diversi omaggi in questa pellicola sia la regista che al film Senza tregua diretto da John Woo;

Woo nelle sue pellicole utilizza molte colombe e questi animali compaiono copiose in Senza tregua 2.

Inoltre l’inseguimento a cavallo che compare nel film, in origine doveva essere un inseguimento in barca, ma proprio per omaggiare Woo hanno usato il cavallo.

Robert Knepper, che nel film è Aldrich,  usa la stessa pistola modello “Thompson Center Contender”.  utilizzata da Lance Henriksen in  Senza tregua.

In Mercenari 2 appaiono Jean-Claude Van Damme e Scott Adkins.

 

Le musiche originali del film sono di Jack Wall, compositore americano specializzato in colonne sonore per videogiochi.

glass onion

Glass Onion: Knives Out di Rian Johnson disponibile su Netflix con Manfredi, Musy ed Angrisano nel doppiaggio italiano

Glass Onion: Knives Out è  il film diretto da Rian Johnson, disponibile da  venerdì 23 dicembre su Netflix.

Netflix ha acquistato i diritti del film, più quelli di un terzo capitolo, per la cifra di 469 milioni di dollari, vincendo l’asta contro Amazon Studios e Apple TV+.

glass onionGlass Onion: Knives Out   ha Steve Yedlin come direttore della fotografia, Bob Ducsay al montaggio e Nathan Johnson come compositore.

Il cast stellare è composto da: Daniel Craig, Edward Norton, Janelle Monáe, Leslie Odom Jr., Kathryn Hahn, Ethan Hawke,

Kate Hudson, Jessica Henwick, Madelyn Cline, Dave Bautista e Dallas Roberts.

Le riprese del film, iniziate il 28 giugno 2021 a Spetses (Grecia), e sono terminate il 13 settembre dello stesso anno.

Il budget di Glass Onion: Knives Out è stato di 40 milioni di dollari.

Massimiliano Manfredi è la voce italiana di Edward Norton che nel film è Miles Bron

Stella Musy è la voce italiana di Kate Hudson che nel film è Birdie Jay

Alberto Angrisano è la voce italiana di Dave Bautista che nel film è Duke Cody

Il miliardario Miles Bron, pezzo grosso del mondo della tecnologia, organizza una cena con delitto

nella sua lussuosissima villa su un’isola greca, chiamata appunto Glass Onion,

e invita una variegata quanto improbabile combriccola di amici.

Tra questi ci sono la sua ex socia di affari Cassandra Brand, il brillante scienziato Lionel Toussaint,

lo youtuber e attivista Duke Cody, la governatrice del Connecticut Claire Debella

e l’eccentrica stilista Birdie Jay.

A loro si aggiunge anche il celebre detective privato Benoit Blanc, nonostante non sia stato invitato.

Ma, quando un omicidio sconvolge gli equilibri, ecco che ognuno tenta di nascondere i propri segreti e le proprie bugie.

E tutti sono ugualmente sospettati.

Glass Onion – Knives Out è il sequel ufficiale di Cena con delitto – Knives Out e in esso ci sono diversi cameo interessanti

Natasha Lyonne, Kareem Abdul-Jabbar, Angela Lansbury e Stephen Sondheim compaiono tutti in dei cameo in in Glass Onion – Knives Out

Hugh Grant interpreta Phillip, il compagno del detective Benoit Blanc.

Yo-Yo Ma, Il celebre violoncellista, pluri-premiato ai Grammy Awards, ha un cameo all’interno di Glass Onion.

Ethan Hawke è ‘Efficient Man’, una sorta di braccio destro di Miles Bron,

Serena Williams, la celebre tennista statunitense, compare molto brevemente nel film in qualità di maestra di Miles Bron

che da basic billionaire non intende risparmiare per quanto riguarda l’attività sportiva.

Il regista Rian Johnson sul film:

“Questo film non è propriamente un sequel di ‘Cena con delitto’.

 L’elemento in comune tra i due progetti è il detective Blanc. Con ‘Glass Onion’ ho voluto fare le cose nello stesso modo in cui le faceva Agatha Christie, sono un suo grande fan.

Una donna sempre avanti e innovativa in ogni libro cambiando stile, mistero, location e personaggi. Ogni romanzo è una storia a sé.

Con questo film l’obiettivo è dare allo spettatore il piacere del primo ma con un nuovo racconto che trasporta il pubblico sulle montagne russe

e non davanti a un cruciverba da risolvere“.

Norton sul personaggio e sul film:

“La lista di coloro che potrebbero essere considerati fonti di ispirazione per questo personaggio è molto lunga.

È un po’ come nella canzone ‘You’re so vain’ di Carly Simon, sei così vanesio tanto da pensare che il brano parli di te.

Ci sono molti magnati dell’hi-tech che potrebbero vedersi riflessi in questo personaggio”

I film di Johnson sono così amati perché, proprio come Agatha Christie, ha avuto la capacità di unire nei suoi film innovazione e tradizione mettendo in scena lo ‘zeitgeist’

del momento intrecciandolo a questo genere per raccontare le difficoltà dei giorni nostri che stiamo vivendo.

E nella sua visione così lucida ci si può facilmente rispecchiare”.