Autore: Ufficio-Stampa

jurassic park

Jurassic World: Nuove Avventure con la voce di Andrea Lavagnino

Jurassic World: Nuove Avventure è la serie animata connessa al celebre franchise cinematografico in live-action.

andrea lavagninoHenry Wu il giovane e brillante genetista della serie ha la voce di Andrea Lavagnino.

I numerosi fan della serie, considerato il successo delle precedenti stagione, sono  ben lieti di vedere, già dalla metà di maggio, il teaser che preannunciava la nuova serie in cui sono presenti alcuni dei protagonisti.

Il rilascio del trailer è  accompagnato dalla seguente tagline: “Una sinistra minaccia emerge su Isla Nublar in una nuova stagione di Jurassic World: Camp Cretaceous. In arrivo su Netflix il 21 maggio.

Gli showrunner di Jurassic World: Nuove Avventure sono Scott Kreamer e Aaron Hammersley.

Steven Spielberg, Colin Trevorrow, Frank Marshall, Scott Kreamer, Aaron Hammersley Lane Lueras figurano nel team dei produttori esecutivi.

 La serie d’animazione Jurassic World: Nuove avventure segue un gruppo di sei adolescenti intrappolati in un nuovo campo avventura sul lato opposto dell’Isla Nublar.

Quando si svolgono gli eventi del film e si scatenano i dinosauri su tutta l’isola, i ragazzi si rendono conto che la propria sopravvivenza dipende solo da sè stessi e dai loro compagni di campeggio.

Senza la possibilità di raggiungere il mondo esterno, i giovani protagonisti passeranno dall’essere perfetti sconosciuti al diventare amici, fino a essere quasi una famiglia, unita per sopravvivere ai dinosauri e scoprire segreti così profondi da minacciare il mondo stesso.

 

il lato positivo

Il lato positivo con Bradley Cooper doppiato da Iansante su Paramount channel

Il lato positivo (Silver Linings Playbook) diretto da David O. Russell con Bradley Cooper, Jennifer Lawrence, Robert De Niro, Jacki Weaver, Chris Tucker, Anupam Kher questa sera su Paramount Channel.

Bradley Cooper (Pat Solatano) è doppiato da Christian Iansante.

Pat Solitano ha perso tutto: la moglie, la casa e il lavoro.

Dopo otto mesi passati in un centro per malati di disturbo bipolare torna a casa dei suoi genitori.

Vuole, nonostante tutto, ricostruire la propria vita e a riconquistare la moglie.

Pat incontra Tiffany, una misteriosa e problematica giovane donna, che in seguito alla morte del marito si è data alla promiscuità.

Tiffany si offre di aiutare Pat, l’unica persona che ha rifiutato di fare sesso con lei e le ha dimostrato amicizia, a riconquistare la moglie

(consegnandole una lettera in sua vece nonostante l’ordine restrittivo lo proibisca),

ma solo se lui in cambio le farà da partner ad una gara di ballo che per lei è di vitale importanza.

Pat deve anche ricucire un rapporto complicato col padre, scommettitore incallito col sogno d’aprire un ristorante, e col fratello Jake e superare i suoi gravi problemi psichiatrici.

Il lato positivo ha conquistato ben otto candidature ai premi Oscar del 2013.

Jennifer Lawrence ha vinto l’Oscar come miglior attrice protagonista per Il lato positivo.

Del resto in questo film la Lawrence è perfetta.

Eppure molte altre attrici erano state prese in considerazione prima della Lawrence:   Rachel McAdams, candidata all’Oscar nel 2016 come migliore attrice non protagonista per Il caso Spotlight.

Rooney Mara, apprezzata in film come  Effetti CollateraliLei e The Social Network.

E, soprattutto, Kirsten Dunst, dai più conosciuta come Mary Jane Watson in Spider-man.

Per fortuna la scelta è caduta sulla Lawrence che ha anche confessato di essere negata per il ballo e che tutto quello chi sede nel fil è il frutto di un durissimo programma di allenamento; inoltre l’attrice ha detto che il più portato per il ballo era il suo partner Cooper.

.

The mule con la voce di Christian Iansante su canale 5

The Mule (Il corriere) in onda su Canale 5; la pellicola del 2018 è diretta e interpretata da Clint Eastwood e basata sulla storia vera di Leo Sharp.

iansante Bradley Cooper è l’agente Colin Bates.  Christian Iansante, come di consueto, è la voce italiana di Bradley Cooper

Il film rappresenta il ritorno come attore di Clint Eastwood per la prima volta dopo sei anni.

La pellicola, uscita negli Stati Uniti d’America il 14 dicembre 2018, ha la distribuzione della Warner Bros.

Clint Eastwood interpreta Earl Stone, un uomo di circa 80 anni rimasto solo e al verde, costretto ad affrontare il fallimento della sua impresa, quando gli viene offerto un lavoro per cui è richiesta la sola abilità di guida di un’auto.

Cosa facile ma, a sua insaputa, Earl è appena diventato un corriere della droga di un cartello messicano.

Svolge bene il suo nuovo lavoro, il suo carico aumenta esponenzialmente, e gli assegnano un assistente.

Ma questo non è l’unico a tenere d’occhio Earl: il misterioso nuovo ‘mulo’ della droga finisce anche nel mirino dell’efficiente agente della DEA, Colin Bates.

E anche se i problemi finanziari appartengono ormai al passato, i suoi errori lo fregano.

Il personaggio di  Earl  spinge Eastwood a tornare sullo schermo.

“Leggo  l’articolo del New York Times sull’uomo a cui Earl fa riferimento, e penso che sarebbe stato divertente interpretare quell’età, la mia, direi. Mi piace continuare ad osservare ed apprendere, ed Earl è così.

Più vai avanti, più ti rendi conto di non conoscere tante cose. Quindi, continui ad andare oltre”. 

“La cosa bella di Clint è che a 88 anni doveva recitare come se fosse più vecchio, perché è così virile”, dice  Bradley Cooper, che recita accanto a Eastwood nel film.

Clint si alza da una sedia come un canguro, ma Earl no, quindi è stato divertente vederlo comportarsi come una persona più avanti con gli anni, mentre invece lui stesso è ancora atletico”.

“The Mule” è il quarantasettesimo ruolo da protagonista di Clint Eastwood.

Questa è stata la seconda collaborazione tra Clint Eastwood e Bradley Cooper dopo American Sniper (2014).

“Il corriere – The Mule”, quarto film in cui Marks Alison Eastwood è diretto dal padre Clint Eastwood.

Il cast comprende due vincitori del premio Oscar: Clint Eastwood e Dianne Wiest; e tre candidati all’Oscar: Bradley Cooper, Laurence Fishburne e Andy Garcia.

“Il corriere – The Mule”, costato 50 milioni di dollari, ne ha incassati nel mondo circa 175.

 

Il corto Il vestito con Christian Iansante prosegue la corsa

“Il vestito” il cortometraggio scritto e diretto da Maurizio Ravallese  con Danilo Arena e Christian Iansante continua a ricevere premi e riconoscimenti.

ll corto è candidato come Miglior Corto al Toronto International Nollywood Film Festival.

“Il vestito” ruota attorno a un incrocio di destini:

un giovane immigrato (Danilo Arena), alla ricerca di un abito nuziale, ruba un completo ad uno sposo appena abbandonato all’altare (Christian Iansante).

Per espiare la sua colpa, il ragazzo dovrà vendicare l’uomo che ha derubato.

Si tratta del terzo corto di Maurizio Ravallese, regista, sceneggiatore e produttore romano.

Premiato al Giffoni Young come Miglior Corto Drammatico ed acclamato in oltre 30 festival nazionali e internazionali,

tra cui il South African Film Festival, il Buenos Aires Film Festival, il Buffalo Film Festival e il Reeling di Chicago.

Grazie alla attuale discussione sul Ddl Zan, il film torna di attualità.

“Il vestito” non è che una favola nera: una storia che ben rappresenta l’acceso dibattito inerente al primo vero disegno di legge sui diritti fondamentali di un’intera categoria di persone, tra cui omosessuali e transessuali.

Si tratta di un racconto d’amore con un finale capace di ribaltare molti stereotipi di genere.

Danilo Arena, già protagonista ne “L’oro di famiglia”, è apparso anche in “Romulus” e interprete co-protagonista della nuova stagione della fortunata serie Rai con Francesco Montanari, “Il cacciatore 3”, in uscita il prossimo autunno.

La “sposa tradita” del corto è interpretata da Christian Iansante, attore e doppiatore di star internazionali del calibro di Bradley CooperChristian SlaterSam Rockwell ed Evan McGregor.

 

first man

First Man – Il primo uomo su canale 5 con la voce di Giorgio Borghetti

First Man – Il primo uomo  in tv su Canale 5 alle 21.20 per la regia di Damien Chazelle con Ryan Gosling e Claire Foy.

borghettiIl film racconta la storia dell’astronauta Neil Armstrong il primo uomo a mettere piede sulla Luna.

Giorgio Borghetti è la voce di Patrick Fugit che interpreta  Elliott See.

First Man – Il primo uomo  è l’adattamento della biografia First Man: The Life of Neil A. Armstrong di James R. Hansen.

Il film è stato candidato a 4 Premi Oscar: Migliori effetti speciali, miglior scenografia, miglior montaggio sonoro e  miglior sonoro vincendo una sola statuetta per gli effetti speciali.

La storia inizia 10 prima della celebre missione dell’Apollo 11 e viene raccontata dal punto di vista di Neil Armstrong.

Dopo aver subito il lutto per la perdita della figlia, l’uomo entra alla NASA nel 1962.

Chazelle si concentra sugli anni precedenti alla missione spaziale:

il risultato è un racconto intimo e introspettivo per scoprire chi è veramente il primo uomo che riuscì a mettere piede sulla Luna.

James R. Hansen, l’autore di First Man: The Life of Neil Armstrong , è due volte candidato al Premio Pulitzer nella storia.

La scena iconica della posa della bandiera americana sulla luna non c’è nel film.

Questa scelta ha raccolto molte critiche e accuse di antipatriottismo negli USA. Chazelle ha spiegato:

Il mio obiettivo con questo film era quello di condividere il non visto, gli aspetti più sconosciuti della missione.

In particolare la storia personale di Neil Armstrong e di ciò che ha pensato o sentito durante quelle celebri ore”.

Il direttore Linus Sandgren e il regista Damien Chazelle hanno utilizzato pellicole da 16 mm per le scene terrestri e 35 mm per le scene nello spazio per creare la sensazione di stare davvero guardando questo film nel 1969.

Ryan Gosling e il regista Damien Chazelle hanno visitato il museo Armstrong Air and Space nella città natale di Neil Armstrong, Wapakoneta, Ohio, per fare ricerche su Armstrong e sulla missione Gemini VIII.

Il vero figlio di Neil Armstrong, Mark, interpreta l’addetto al controllo della missione che spegne la scatola squawk che trasmette l’audio durante la missione Gemini 8.

Questa è stata la seconda collaborazione di Damien Chazelle e Ryan Gosling, la prima è stata La La Land (2016).

La famosa citazione di Neil Armstrong mentre calpestava il terreno lunare è oggetto di controversia storica.

Il film cita accuratamente ciò che è stato ascoltato sulla Terra e in tutte le registrazioni:

“Questo è un piccolo passo per l’uomo, un passo da gigante per l’umanità”.

Armstrong in seguito ha rivelato che intendeva dire “… un piccolo passo per [un] uomo …” e che pensava di averlo fatto, ma tutti gli sforzi per estrarlo dalla registrazione, anche con l’elettronica, sono stati inconcludenti.

“First Man – Il primo uomo” costato 59 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 105 milioni.

 

 

 

elio germano

David di Donatello 2021: proclamati i vincitori

David di Donatello 2021: proclamati i vincitori nella cerimonia presentata da Carlo Conti.

I David di Donatello rappresentano il premio più importante del settore cinematografico in Italia e quest’anno si è svolta la cerimonia per la sessantaseiesima edizione

Volevo nascondermi di Giorgio Diritti riceve  il David di Donatello come  miglior film
Il David di Donatello per la miglior attrice protagonista va a Sophia Loren
A Elio Germano va David di Donatello come il miglior attore protagonista

Consegnati anche i David Speciali:
David di Donatello alla carriera a Sandra Milo.

Diego Abatantuono  si aggiudica il David di Donatello Speciale 2021.

David dello Spettatore per Checco Zalone  con Tolo Tolo

A Monica Bellucci è stato consegnato un David Speciale, per la sua carriera.

La lista completa dei vincitori dei premi David 2021 con alcune sorprese e rivelazioni:

Giorgio Diritti per Volevo Nascondermi: David per la miglior regia
Fabrizio Bentivoglio: David come  miglior attore non protagonista
Matilda De Angelis:  David come miglior attrice non protagonista
Mattia Torre: David  per la miglior sceneggiatura originale per Figli

Marco Petterello con Gianni Di Gregorio: David per la miglior sceneggiatura non originale
Marta Donzelli, Gregorio Paonessa per Miss Marx: David  per il miglior produttore
Luca Medici  David per la miglior canzone originale con Immigrato

David  per il miglior compositore: Gatto Ciliegia contro il grande freddo per Miss Marx
Pietro Castellitto: David per il miglior regista esordiente per I predatori 

Mi chiamo Francesco Totti di Alex Infascelli David per il miglior documentario

Anne David  per il miglior cortometraggio per Domenico Croce e Stefano Malchiodi

Matteo Cocco per Volevo Nascondermi: David per il miglior autore della fotografia:
L. Ferrario, P. Zamagni , A. Mura  David per la miglior scenografia per Volevo Nascondermi

Massimo Cantini Parrini con  Miss Marx David per la miglior costumista
Aldo Signoretti:  David  per il miglior acconciatore per Volevo Nascondermi

Luigi Ciminelli, Andrea Leanza e Castelli:  David per il miglior truccatore per Hammamet
Stefano Leoni con  Elisabetta Rocca:  David per i migliori effetti visivi per L’Isola delle Rose

Miglior suono: per il film Volevo Nascondermi
Esmeralda Calabria per Favolacce David per il miglior montatore:

Miglior film straniero: 1917 di Sam Mendes, 01 Distribution
David Giovani a 18 Regali di Francesco Amato

 

transformers5

Transformers-L’ultimo cavaliere stasera su Italia 1 con le voci di Maggi e Lavagnino

Transformers – L’ultimo cavaliere è un film del 2017 diretto da Michael Bay che va in onda su Italia 1 questa sera alle 21.20.

Si tratta del quinto capitolo della serie cinematografica dedicata ai Transformers e sequel di Transformers 4 – L’era dell’estinzione.

maggiDue dei nostri docenti sono presenti nel film:  Angelo Maggi è la voce di John Turturro (agente Seymour  Simmons) mentre Andrea Lavagnino è quella  di  Drift

Girato in varie località internazionali, tra cui Cuba.

Il film,  distribuito negli Stati Uniti il 21 giugno 2017, in 3D, IMAX e IMAX 3D.

I Transformers sono robot alieni dal pianeta Cybertron che vivono tra gli esseri umani ormai da anni e si nascondono dalle forze speciali del governo Usa.

Quando un gruppo di ragazzini entra nell’area proibita di Chicago, Cade Yaeger interviene a salvarli e riceve da un Transformer in fin di vita un antico talismano, che gli si attacca addosso.

Yaeger e la giovanissima Izabella sfuggono all’arresto e si rifugiano in una grande discarica di automobili, dove vivono diversi Autobot…

“L’ultimo cavaliere” inizia nel passato in Inghilterra:

Re Artù sta disperatamente affrontando un’orda di nemici.

Neppure i suoi Cavalieri della Tavola Rotonda possono sperare di vincere contro un avversario così numeroso.

Merlino riesce a risvegliare un antico alleato, che prende la forma di un drago meccanico e salva le sorti della battaglia.

Oggi: gli esseri umani sono sempre più spaventati dai Transformers, che continuano a aumentare di numero e a precipitare dallo spazio sulla Terra.

Per questo motivo, è guerra aperta:

esiste persino un piccolo esercito sovranazionale molto bene armato che spara a vista su qualsiasi robot, non importa di quale fazione.

Cade Yeager è uno dei pochi terrestri che cerca di salvare e proteggere gli Autobot, braccati dall’esercito e senza un leader a causa dell’assenza di Optimus Prime.

Naturalmente, non c’è pace per nessuno dei “buoni”.

Gli Autobot e Cade Yeager rimarranno coinvolti in una gigantesca caccia al manufatto alieno nel tentativo disperato di salvare la Terra dalla distruzione totale.

 

comedians

Comedians è il nuovo film scritto e diretto da Gabriele Savatores

Comedians è il nuovo film scritto e diretto dal premio Oscar Gabriele Savatores.

Il film è prodotto da Indiana Production con Rai Cinema con il sostegno del MiC.

La pellicola esce a sorpresa nelle sale cinematografiche di tutta Italia da giovedì 10 giugno ed è distribuita da 01Distribution.

Stavo preparando le valigie perché dovevo partire

ha detto Gabriele Salvatores, intervenuto con un video messaggio alle Giornate Professionali di Cinema “Reload”

– quando ho ricevuto una bellissima proposta da Paolo del Brocco, Luigi Lonigro e Indiana Production, una di quelle proposte che come si dice in un film famoso: ‘non si possono assolutamente rifiutare’.

Come tutti voi ho la voglia e la speranza di ritornare il prima possibile in sala a vedere i film sul grande schermo.

Per me le sale sono l’anima del cinema ed ecco perché sono molto felice di mettere a disposizione delle sale, del pubblico e del progetto di ripartenza, giustamente tanto sostenuto dal Ministro Franceschini, il mio ultimo film, girato in piena pandemia.

Vi comunico con gioia quindi, che il mio film sarà in sala da giovedì 10 giugno e spero vi terrà compagnia per tutta l’estate. Sono molto, molto felice. Buon cinema a tutti, e buona visione”.

Comedians è una riflessione sul senso stesso della comicità nel nostro tempo, affrontando temi di assoluta attualità.

Il film è fedelmente tratto dalla celebre pièce teatrale di Trevor Griffiths, opera premiatissima alla fine degli anni Settanta.

Nel cast la coppia comica Ale e Franz, Natalino Balasso, Marco Bonadei, Walter Leonardi, Giulio Pranno, Vincenzo Zampa e con la partecipazione straordinaria di Christian De Sica.

Sei aspiranti comici stanchi della mediocrità delle loro vite, al termine di un corso serale di stand-up si preparano ad affrontare la prima esibizione in un club.

Tra il pubblico c’è anche un esaminatore, che sceglierà uno di loro per un programma televisivo.

Per tutti è la grande occasione per cambiare vita, per alcuni forse è l’ultima.

Le esibizioni iniziano e ogni comico sale sul palco con un grande dilemma:

rispettare gli insegnamenti del proprio maestro o stravolgere il proprio numero per assecondare il gusto molto meno raffinato dell’esaminatore?

O forse cercare una terza strada, di assoluta originalità?

 

 

diavoli 2

“Diavoli 2” al via le riprese della seconda stagione

Diavoli 2 : al via le riprese della seconda stagione con protagonisti Alessandro Borghi e Patrick Dempsey.

Il thriller internazionale, venduto in più di 160 territori, è una serie Sky Original prodotta da Sky Italia e Lux Vide con Big Light Productions.

Diavoli 2 è realizzata in collaborazione con Sky Studios, Orange Studio e OCS.

La distribuzione internazionale è di NBC Universal per conto di Sky Studios.

Alla regia dei nuovi episodi tornano Nick Hurran  e Jan Maria Michelini.

Diavoli 2  è scritta da Frank Spotnitz  e James Dormer , con Naomi Gibney e Caroline Henry.

Otto episodi, che continuano il racconto, fra schegge di realtà e personaggi di finzione, della guerra che ha attraversato l’Occidente nell’ultimo decennio.

Una guerra sotterranea, combattuta con la più potente delle armi: la finanza.

Al fianco dei due protagonisti sono stati confermati:  Malachi Kirby, Pia Mechler , Paul Chowdhry e Lars Mikkelsen.

I nuovi ingressi nel cast sono: Li Jun Li, Joel de la Fuente e Clara Rosanger.

 «Un prodotto estremamente ambizioso – dichiara  Nils Hartmann, Senior Director Original Production Sky Italiacon una trama avvincente e dei personaggi ovviamente di finzione, ma così bene inseriti all’interno di un contesto storico, la crisi del 2011, credibile.

Ci abbiamo creduto da subito e avevamo ragione.

La serie, venduta quasi ovunque, ha portato il pubblico  dietro le quinte di una guerra silenziosa ma che non fa prigionieri, combattuta con la più letale delle armi: la finanza.

Non potevamo non pensare a un seguito, che siamo felici di ufficializzare oggi e che vede la conferma di due grandi talenti come Borghi e Dempsey».

2016, la Brexit è alle porte. Sono passati quattro anni da quando Massimo Ruggero è riuscito a sventare il piano di Dominic Morgan contro l’euro ed ha deciso di rimanere CEO dell’NYL.

Massimo ha intrapreso una politica di acquisizioni filo cinesi, facendo entrare dalla Cina nuovi investitori e membri del team.

Ma è proprio il suo vecchio mentore Dominic Morgan a ripresentarsi e metterlo in guardia.

I nuovi partner cinesi sono pronti a tradirlo per perseguire una silenziosa guerra fra Cina e USA per il controllo tecnologico dei dati di milioni di persone.

Cosa succederà?

transformers

Transformers 4: L’era dell’estinzione su Italia 1

Transformers 4: L’era dell’estinzione il film di Michael Bay con Mark Wahlberg e Stanley Tucci va in onda questa sera su Italia 1.

Due dei nostri professori sono coinvolti nella pellicola: Alberto Angrisano ( James Savoy) e Andrea Lavagnino (Drift)

Il pianeta è salvo, dopo l’epica battaglia che ha lasciato in macerie la metropoli di Chicago.

Mentre gli esseri umani stanno provando a riorganizzarsi, un commando, tenutosi finora nell’ombra, si rivela al mondo nel tentativo di prendere il controllo della storia.

Nel frattempo, un’antica e imponente nuova minaccia ha messo nel mirino la Terra. Con l’aiuto di un nuovo gruppo di umani, guidati da Cade Yeager, Optimus Prime e gli Autobots riusciranno ad affrontare la più dura e impressionante sfida mai vissuta.

Una guerra fra bene e male che culminerà in un conflitto in tutto il mondo.

Qualche curiosità su Transformers 4:

Secondo i produttori, il 90 per cento delle scene di stunt di Mark Wahlberg nel film sono state realizzate personalmente dall’attore.

Settanta minuti del film sono dedicati alle sequenze d’azione.

Questo film è stato parte di un accordo che il regista Michael Bay ha siglato con Paramount in cambio del finanziamento del film Pain & Gain – Muscoli e denaro (2013).

La modalità alternativa di Bumblebee in questo film è un’automobile Chevrolet Camaro SS del 1967 e in seguito una Chevrolet Camaro concept del 2014.

“Transformers 4” è stato il primo film dei Transformers a non ricevere nomination agli Oscar. I film precedenti avevano tutti ricevuto nomination nelle categorie tecniche.

La modalità alternativa di Optimus Prime in questo film è un Peterbilt cabrio, e successivamente un camion Western Star 4900 SB personalizzato.